Torino e lo sport | La storia inizia qui

Torino – oltre che in molti altri settori – ha svolto un ruolo di avanguardia in campo sportivo. Numerose discipline prima sconosciute sono state introdotte in Italia proprio grazie a personaggi di spicco del panorama torinese, che hanno dato un contributo fondamentale anche all’organizzazione sportiva nazionale, grazie all’attitudine a regolare e organizzare tali pratiche.

Tra gli sport nati a Torino ci sono: la ginnastica, il tiro a segno, l’equitazione, la scherma, il canottaggio e il nuoto. Praticamente tutti gli sport invernali ebbero a Torino i propri esordi: ad esempio il pattinaggio su ghiaccio, l’alpinismo e lo sci. Da non dimenticare il primato dell’ippica, con il primo concorso nella storia dell’equitazione italiana nel 1884; il ciclismo; l’atletica leggera e la fondazione della prima squadra italiana di calcio nel 1887. Inoltre la prima gara automobilistica italiana fu la Torino-Asti-Torino del 1895. Le Universiadi sono nate a Torino nel 1959.

SU GENTILE CONCESSIONE DELLA REALE SOCIETÀ GINNASTICA DI TORINO

Continuiamo a scrivere la storia sportiva di Torino, partecipa agli EMG di Torino 2019

CANOTTAGGIO SUL FIUME PO

AUTORE:GIUSEPPE BRESSI

Attualmente lo sport a Torino è praticato da un gran numero di persone, molte delle quali sono masters. La Città di Torino dispone di 222 impianti sportivi di alto livello, di cui 44 a gestione diretta e di 178 in concessione. Nel 2017 solo gli impianti sportivi a gestione diretta del Comune sono stati frequentati da ben 290.907 atleti. Gli eventi – dedicati a svariate discipline – realizzati in città, sono stati 439.

Il capoluogo piemontese primeggia nel calcio con 2 club di Serie A, la Juventus ed il Torino e nel basket con la Fiat Torino Auxilium. Numerosi sono inoltre gli atleti di origine piemontese che hanno conquistato successi e traguardi di rilievo nazionale e internazionale.